Dieta chetogenica: Vero o falso?

Quando si parla di benessere e soprattutto di diete low carbsi sentono da qualsiasi parte notizie molto discordanti tra loro. Cerchiamo allora di fare un po’ di chiarezza al riguardo analizzando quello che è il trattamento dimagrante a basso contenuto di carboidrati per eccellenza: la dieta chetogenica.

La dieta chetogenica è una dieta iperproteica: Falso

Questo regime alimentare si basa sulla capacità del corpo di attingere alla riserva energetica dei grassi quando, per via di un digiuno prolungato o di particolari patologie, non può contare su un giusto apporto di carboidrati e zuccheri da cui estrarre il glucosio, suo carburante preferito. Per fare ciò bisogna ridurre generalmente a circa 50 gr/die l’assunzione di queste sostanze a favore di grassi (soprattutto) e proteine (in parte).

La dieta chetogenica è una dieta iperproteica: FalsoLa dieta chetogenica, però, non è affatto un regime alimentare iperproteico: la quantità di carne fornita serve solo a non far intaccare i muscoli dal processo di dimagrimento. Sembra molta in relazione alla quasi totale assenza di carboidrati. In più c’è da tenere presente che alcuni amminoacidi della carne possono venire sintetizzati dal fegato sotto forma di glucosio (attraverso il processo di neoglucogenesi).

Ecco perché la dieta chetogenica non può mai essere iperproteica: se lo scopo è quello di indurre una carenza di carboidrati, l’assunzione di una quantità eccessiva di carne farebbe entrare comunque in circolo il glucosio, anche se di contrabbando.

La dieta chetogenica ti consente di mangiare qualsiasi tipo di grasso: Falso

Se pure è vero che a discapito dell’energia fornita dai carboidrati intervengono i grassi, è importante comunque fare una distinzione e selezionare accuratamente le fonti da cui attingere: se vogliamo salvaguardarci da possibili malattie o complicanze cardiovascolari è bene scegliere i cosiddetti grassi insaturi(ad esempio noci, pesci grassi come il salmone e semi di lino) piuttosto che quelli saturi (contenuti in molti alimenti di origine animale, tra cui insaccati, formaggi e frattaglie, ma anche nei fritti e in generale nei prodotti industriali).

La dieta chetogenica fa diminuire l’appetito: Vero

Sono due i motivi dietro una effettiva riduzione del senso di fame se si segue questo regime alimentare:

  • lo stomaco nel tempo è capace di adattarsi alla quantità di cibo che viene ingerita;
  • le sostanze prodotte dal metabolismo dei grassi, i chetoni, forniscono molta più energia (9 kcal/grammo) rispetto ad una pari quantità di proteine e carboidrati (4 kcal/grammo).

La dieta chetogenica fa diminuire l’appetito: VeroConsiderando che la dieta chetogenica è un regime alimentare ipocalorico, lo stomaco ha meno cibo da dover contenere ma poi, quando la produzione di chetoni entra nel suo vivo, è proprio il corpo stesso a non aver bisogno della quantità di alimenti che era abituato ad avere.

La dieta chetogenica fa aumentare l’energia fisica e mentale: Vero

I chetoni, oltre a rilasciare una maggiore quantità di energia al livello cellulare (quindi dal punto di vista di tutto il fisico), agiscono anche stimolando il sistema nervoso. Per questo motivo, una volta entrati nella chetosi(quando il corpo ha capito che deve contare sui grassi e non sui carboidrati), le persone riferiscono di una maggiore energia sia al livello fisico che psicologico ed è anche per questa ragione che generalmente non troverete alcun alimento eccitante (tipo caffè o tè) tra quelli liberamente consentiti dal piano giornaliero.

La dieta chetogenica è un regime alimentare che possono fare tutti, anche per un lungo periodo di tempo: Falso

Assolutamente no. Lo stato di chetosi è una condizione di forzatura del normale metabolismo cellulare e per questo motivo non solo non deve essere protratta a lungo (generalmente non si superano le 3 o 4 settimane), ma non bisogna mai iniziarla se prima non si è parlato con il medico competente (nutrizionista o dietologo): una sovraproduzione di chetoni, specie in presenza di un corpo provato da patologie gravi, può anche condurre a gravissime complicanze per la salute del paziente.

La dieta chetogenica consente qualche deviazione al piano alimentare: Falso

Se altri regimi low-carb possono prevedere senza troppi problemi qualche piccolo sgarroal piano alimentare settimanale, nella dieta chetogenica è strettamente vietato: ci vuole molta fatica per indurre il corpo in uno stato di chetosi e un aumento, anche minimo, della quantità di carboidrati giornaliera lo farebbe perdere immediatamente azzerando i risultati faticosamente ottenuti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui