Cos’è la chetosi?

Cos’è la chetosiLa chetosi è un termine ormai diventato molto comune nell’ambito della nutrizione e della perdita di peso. Tuttavia, molti individui ancora non hanno un’idea chiara di cosa si tratti. Sono infatti diverse le fonti che propagandano informazioni sbagliate, portando a fraintendimenti e lasciando credere che si tratti di un metodo miracolo per perdere peso. In realtà, se non ottenuta correttamente, la chetosi può portare a pericoli per la propria salute.

Di conseguenza, anche in virtù della crescente popolarità della dieta chetogenica, è fondamentale capire cosa sia la chetosi, come ottenerla e quali sono i suoi benefici sul nostro corpo.

Come nasce la chetosi

Come nasce la chetosi

Le origini della dieta chetogenica risalgono ai primi anni del 1970, ed il padre fu il cardiologo Robert Atkins. Questo studioso raccomandava una dieta basata principalmente sulle grandi quantità di due macro elementi, ovvero grassi e proteine. La sua dottrina inoltre premeva con la riduzione dei carboidrati. Questo cambiamento nella propria dieta avrebbe portato a bruciare i grassi più velocemente, andando anche a migliorare le prestazioni e la produttività del nostro corpo.

Perché ridurre i carboidrati?

Quando il livello di zucchero nel tuo sangue aumenta, le funzioni del tuo corpo rimangono a livelli molto bassi. Tutte le tue energie vengono impiegate in altre attività, come ad esempio trasportare il glucosio ai tuoi muscoli. Il principio della dieta chetogenica, quindi, è di sfruttare questa energia o, quando non ce n’è in quantità sufficienti, conservarla. D’altro canto, quando non consumi il giusto apporto di carboidrati, il tuo corpo produce un ormone opposto all’insulina. È qui che il tuo organismo produce acidi e grassi. La chetosi quindi è uno stato durante il quale il tuo fegato produce questi acidi grassi, detti chetoni. Quando il livello di glucosio nel sangue cala drasticamente, allora il tuo organismo inizia a richiedere energia, che trova distruggendo le cellule grasse.

È importante capire che nonostante questa dieta permetta l’assunzione di cibi con elevata quantità di grassi, bisogna sempre prestare attenzione alle calorie. Al tempo stesso, non bisogna ridurre in modo drastico ed immediato l’apporto di carboidrati nella propria dieta.

Il nostro corpo è in grado di adattarsi alla chetosi?

Il nostro corpo è in grado di adattarsi alla chetosiÈ difficile stabilire come regola assoluta quanto il tuo corpo impieghi per adattarsi alla chetosi. Si tratta ovviamente di un fattore soggettivo, nonostante negli anni siano state rivelate caratteristiche e tempistiche comuni a molti individui.

Secondo la scienza, il corpo umano non è naturalmente nato per adattarsi alla dieta chetogenica. In generale, il nostro sistema digestivo ha bisogno di un minimo di 4 settimane ed un massimo di 2 mesi per adattarsi a questo nuovo stile di vita.

In ogni caso, a differenza di molte altre diete, quella che sfrutta la chetosi non richiede un’ampia preparazione né la programmazione di pasti particolari. Come sempre, dovrai assumere dai 2 ai 4 pasti al giorno, facendo ovviamente attenzione all’assunzione dei giusti macronutrienti.

E le fibre?

Sono molti gli individui che prima di provare la dieta chetogenica si chiedono quale sia il ruolo delle fibre in questo regime alimentare. Sebbene l’individui medio mangi regolarmente verdura, anche con un regime alimentare di tipo normale capita spesso di dover ricorrere ad integratori esterni per regolare l’apporto di fibre.

La dieta chetogenica, in effetti, comporta un’assunzione limitata di fibre, poiché anche i carboidrati da assumere sono pochi. Tuttavia, puoi ancora ottenere le fibre di cui hai bisogno mangiando frutta e verdura normalmente. Nonostante la poca presenza di grassi, infatti, questi elementi non sono comunque banditi dalla dieta chetogenica.

Posso perdere peso con la dieta chetogenica?

Sono in molti a chiedersi se raggiungere lo stato di chetosi sia la chiave perfetta per perdere peso e ottenere un corpo da urlo. Sfortunatamente, una risposta del genere sarebbe troppo limitata e semplicistica.

Posso perdere peso con la dieta chetogenica

Quello che si tende a non tenere troppo in considerazione è che la dieta chetogenica non punta alla perdita di grasso, bensì al miglioramento generale del proprio stato di salute. Non a caso, essa viene consigliata come parte del trattamento di alcuni disagi e patologie.

Sono ancora tanti a chiedersi quanto i carboidrati siano utili per il nostro corpo. Certo, il tuo organismo è in grado di produrre le giuste quantità di glucosio per funzionare correttamente. Tuttavia, i carboidrati restano parte integrante della piramide alimentare, e tagliare drasticamente la loro assunzione non è mai consigliato completamente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui