I migliori orari dei pasti – quando fare colazione, pranzo, cena?

I migliori orari dei pasti – quando fare colazione, pranzo, cenaPer poter perdere il peso in eccesso in modo adeguato, ma allo stesso tempo per poter garantire al nostro corpo e organismo una vita lunga e sana, sicuramente di grande importanza sono gli alimenti che mangiamo. Bisogna sceglierli con cura preferendo anche i metodi di cottura meno grassi e più salutari come la cottura al vapore, bollito oppure sulla piastra. Oltre questo fattore, è importante seguire anche dei certi orari per poter consumare sia la colazione che pranzo e cena. In questo modo potrete avere dei massimi benefici e con grande successo.

Ritmo giusto

Quante volte avete sentito anche voi che la colazione è il pasto più importante della giornata e bisogna farla in modo abbondante. Il pranzo deve essere consumato sempre regolarmente e non bisogna saltarlo mai ma allo stesso tempo non bisogna nemmeno abbuffarsi. Per quanto riguarda la cena invece, dovrebbe essere il pasto meno abbondante di tutta la giornata perché la notte e quando andiamo a dormire, il nostro corpo e il nostro organismo subiscono tantissimi cambiamenti che sono molto diversi rispetto al giorno. Tra i principali si possono elencare:

  • Temperatura corporea
  • Livelli degli ormoni
  • Attività fisica
  • Digestione
  • Reazioni biochimiche

Ritmo giustoMa vediamo anche come dovrebbero essere distribuiti i pasti principali del giorno, quali sono gli orari da seguire e quali sono quelli migliori che ognuno di noi dovrebbe rispettare:

  • Colazione – dovrebbe essere consumata tra le ore 6 e le ore 10 del mattino. Si consiglia di solito di effettuarla entro un ora da quando ci siamo svegliati e tra gli alimenti migliori per iniziare la giornata non si può dimenticare il latte con i cereali come la soluzione più salutare in assoluto
  • Pranzo – di solito dovrebbe essere consumato entro e non oltre le ore 15. In questo modo si possono avere dei risultati migliori per quanto riguarda le sostanze nutritive da apportare al nostro corpo e organismo senza imbattersi in problema con il grasso in eccesso
  • Cena – gli orari più indicati sono quelli tra le 17 e le 21, tenendo in conto anche l’orario quando uno di solito si corica. Non bisogna mai mettersi a dormire subito dopo aver mangiato ma aspettare un po’. Prediligere i pasti leggeri e non abbondanti

La merenda è un pasto piccolino che può essere consumato circa 2 o 3 ore dopo la colazione oppure dopo il pranzo, ma mai dopo la cena. Non è un pasto obbligatorio, ma serve per spezzare la fame se non si può aspettare molto. È consigliato particolarmente per i bambini piccoli e non raramente li viene dato un frutto oppure solamente cracker che non influiscono sulla dieta e la salute del corpo.

Salute prima di tutto

Salute prima di tuttoTutte queste regole, se si possono chiamare così sono importantissime per poter garantire la salute al vostro corpo e il vostro organismo. Magari non ci crederete, ma i disturbi o le malattie dipendono molte volte dall’orario dei nostri pasti. È una cosa scientificamente dimostrata e proprio per questa ragione, abituarsi a rispettare certi orari può portare solamente dei benefici e risultati ottimi. Non è difficile una volta che si prende la mano, gli orari e le regole possono essere rispettate senza nessun tipo di sacrificio, ma anzi sentendo molta più energia e sprint rispetto a prima. Qua sotto c’è l’elenco dei disturbi che possono sorgere e che sono strettamente legati agli orari del consumo dei pasti durante il giorno:

  • Glucosio – durante il giorno il corpo riesce a controllare e tollerale il glucosio nell’organismo e questo viene diminuito drasticamente durante le ore notturne. Insulina inferiore sicuramente è un garante di rischio al diabete minore
  • Sistema cardiovascolare – ci sono stati effettuati innumerevoli test ed è uscito fuori un fatto molto interessante. Le persone che mangiano in modo irregolare e senza seguire un’alimentazione corretta, hanno più possibilità di formare problematiche legare al sistema cardiovascolare
  • Ipertensione – chi consuma in modo regolare la colazione e seguendo gli orari giusti, ha meno possibilità di soffrire di pressione alta
  • Aumento trigliceridi – sono più soggette le persone che consumano le cene abbondanti e le colazioni scarse che viceversa

E chi ci va mai a pensare che i problemi con il cuore oppure la pressione alta possono essere collegati al fatto che uno salta la colazione?! Quante persone ci sono al mondo che si alzano la mattina dal letto, non fanno per niente la colazione pensando che in questo modo potranno perdere il peso più velocemente, ma è un credo completamente sbagliato. Se si desidera perdere il grasso e i chili, rimettendosi di nuovo in forma, quello che si deve fare è saltare magari la cena oppure mangiare molto di meno. La cena è il pasto che ci fa ingrassare di più rispetto a tutti gli altri. Seguite bene gli orari e vedrete che vi troverete bene anche voi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui