Pulizia a digiuno: per chi e quando è consigliata?

Pulizia a digiuno per chi e quando è consigliataPer tutte quelle persone che non sanno esattamente cosa vuol dire la pulizia a digiuno, in questo testo potrete trovare tantissime informazioni utili per conoscere bene come effettuarla, perché e come procedere in maniera sana, perfetta e non stressante per il nostro corpo e il nostro organismo. La cosa più importante è seguire determinate regole perché solo in questo modo anche il processo stesso della pulizia del corpo potrà essere effettuato in maniera giusta con dei risultati desiderati e soddisfacenti per tutti.

Cosa significa

Cosa significaLa pulizia del corpo e dell’organismo che viene effettuata utilizzando la tecnica del digiuno serve per poter eliminare le tossine dal corpo. Allora attenzione, non serve per perdere il peso, eliminare i chili in più oppure per liberarsi dal grasso in eccesso, ma serve solamente per rimettere in sesto di nuovo tutti i nostri organi che stanno lavorando senza sosta per noi. Il nostro corpo è una macchina meravigliosa che spesso prendiamo per scontato, ma a volte per farla funzionare meglio bisogna anche aiutarla in maniera tale da poter ottenere ancora di più. A tutte le ore il nostro corpo sta effettuando il processo di pulizia, eliminando gli elementi nocivi sia che vengono all’interno del nostro organismo, ma aiutandoci anche a proteggere dall’esterno. Anche se noi non ci pensiamo, però il cibo e i liquidi che assumiamo non sempre hanno tutto quello di cui ha bisogno il nostro corpo. Molto spesso si tratta anche degli elementi nocivi oppure inutili che non ci danno energia ne vitamine. Se pensate solo all’alcol, eccesso di grassi, olio o zucchero, capirete di cosa si tratta. Tra gli organi più importanti per effettuare una bella pulizia possiamo nominare:

  • La pelle
  • Il fegato
  • Intestino
  • I reni

Senza di essi, il nostro organismo non durerebbe molto perché sono proprio loro che ci donano energia, che eliminano il superfluo e prendono sempre e solo il meglio per poterci far vivere le nostre giornate al massimo. Però come già menzionato in precedenza, anche se si tratta di un meccanismo perfetto e ordinato, a volte ha bisogno di una mano e per questa ragione si può dire che una bella pulizia a digiuno sia una cosa indicata per tutti da effettuare ogni tanto in modo tale da poter dare anche noi il massimo al nostro corpo e al nostro organismo. Fare una cosa del genere vuol dire prendersi cura di noi stessi e se fatta in modo giusto può portare solamente degli ulteriori benefici. Prima di tutto mette un attimo a riposo gli organi, li pulisce e li rende pronti a ricominciare il loro lavoro quotidiano di pulizia delle tossine come sempre.

Come effettuarla

La pulizia a digiuno può durare da un paio di giorni e arrivare fino a un massimo di 2 settimane. La cosa importante da sottolineare è il fatto che per tutti i digiuni che durano più di 5 o 7 giorni prima di tutto bisogna contattare il medico ed effettuare tutto sotto la sua supervisione e sotto o suoi consigli. È inutile fare di testa propria e il digiuno deve essere fatto in maniera tale da non far soffrire troppo il nostro corpo e di permetterci di vivere la nostra quotidianità senza problemi. Purtroppo è vero che uno praticando il digiuno può sentire delle controindicazioni e maggiormente:

  • Dolori – specialmente alle ossa oppure il mal di testa
  • Umore – che purtroppo può subire dei cambiamenti improvvisi
  • Eruzioni cutanee – ma niente di grave o preoccupante ma solo la comparsa dei punti rossi oppure brufoli
  • Odore forte – specialmente dell’urina e del sudore che cambia con il cambiamento del cibo ed elementi che entrano nel nostro corpo

Come effettuarla

Tutti questi effetti collaterali possono essere notati intorno al quarto giorno e non devono destare preoccupazione. Allo stesso tempo è possibile sentire una certa leggerezza mentale e impossibilità di concentrarsi, ma sono le cose che passano molto velocemente e non danno tantissimo fastidio. I disturbi elencati poi sono soggettivi e non sono di natura molto grave, ma sono lievi. Quello che devono sapere le persone che decidono di fare la pulizia a digiuno è il fatto che una volta finito il proprio ciclo, il corpo non può assumere di colpo le grandi quantità di cibo e il cibo solido all’inizio non è consigliato. Si deve iniziare esattamente in questo modo:

  • Thè e infusi – tutto il primo giorno senza assumere i cibi
  • Patate bollite – magari dal secondo giorno in poi
  • Frutta grattugiata o cotta – in piccole dosi per poi aumentare pian piano
  • Verdure al vapore – leggere e non troppo condite evitando olio e troppo sale

Non utilizzare sughi pesanti, carni rosse, cibi fritti e altri ingredienti pesanti che possono essere un grande colpo sull’organismo che stava digiunando e che non è pronto a partire subito con questo tipo di alimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui