Allergia: sintomi, tipologie e trattamento

L’allergia è una reazione del tuo corpo ad alcuni fattori esterni o sostane. Sempre più individui ne soffrono, ed è ormai una condizione molto comune. I primi sintomi dell’allergia possono comparire fin dalla più tenera infanzia. In altri casi, l’allergia si manifesta solo in età adolescenziale o adulta. Ci sono poi casi in cui l’allergia può addirittura sparire in modo spontaneo con il passare del tempo. Ti sarai sicuramente chiesto perché alcuni individui siano più soggetti di altri alle allergie. La risposta sta nella genetica. In genere, infatti, l’allergia è un fattore ereditario. Anche se i genitori non presentano alcuna allergia, comunque, non è impossibile che i loro bambini non ne sviluppino con il passare del tempo.

Allergia sintomi, tipologie e trattamento

Cause dell’allergia

Sono in molti a chiedersi quali siano le cause, ed alla base di tutto vi è il nostro sistema immunitario. Normalmente, il nostro corpo produce delle speciali cellule, che vengono utilizzate per reagire a virus, batteri e altri agenti patogeni che entrano in contatto con il nostro corpo. L’allergia non è altro che una conseguenza di questa reazione naturale. In poche parole, il corpo riconosce come estranei non solo i copro esterni, ma anche altre sostanze che normalmente risulterebbero innocue (come polvere o pollini). Sono proprio queste ultime sostanze a causa l’allergia. Se soffri di allergia, avrai sicuramente notato che i sintomi vanno a peggiorare in caso di maggiori quantità di allergene con cui entri in contatto. Anche questa è una reazione completamente naturale, poiché il tuo corpo reagisce in maniera esagerata a queste sostanze, portando addirittura in alcuni casi ad infiammazioni ed altri disagi.

Tipologie di allergia

Non esistono allergeni validi per tutti. Ci possono essere individui allergici al polline o alla polvere, o altri che reagiscono in maniera negativa a particolari tipologie di cibo. Ci sono anche reazioni allergiche che si scatenano in presenza di determinate sostanze chimiche, come alcuni detersivi, ma anche di prodotti di bellezza, come alcuni ingredienti contenuti in shampoo o bagnoschiuma. In diversi casi, le allergie si scatenano in presenza di determinati farmaci o di ingredienti che li compongono. In questi casi è importante riconoscere quali farmaci non facciano al caso nostro così da evitare reazioni allergiche molto gravi, che potrebbero portare a gonfiori o addirittura alla morte. I medicinali più comuni fra quelli che scatenano allergie sono gli antibiotici e la penicillina. L’allergia al polline e alle polveri resta comunque la più comune in assoluto. Essa si manifesta soprattutto in primavera, e può causare diversi disagi. I colpevoli in questo caso sono le spore ed i funghi presenti nell’aria e che inevitabilmente vengono trasportati nel nostro corpo.

Trattamento dell’allergia

Tipologie di allergiaVa subito specificato che l’allergia non è una malattia, quindi non richiede particolari medicinali o trattamenti. È tuttavia possibile limitare i disagi causati dalle reazioni allergiche, ed in alcuni casi addirittura prevenirli. Sicuramente, il tuo medico di fiducia saprà individuare la strategia perfetta per tenere sotto controllo la tua allergia. In molti casi, basta evitare di esporsi, o evitare le esposizioni, agli agenti patogeni. Basta quindi evitare il cibo che ci causa allergia, o di stare troppo a contatto con gli animali se è il loro pelo a darci fastidio. In primavera, tenere le finestre chiuse e proteggere naso e bocca può essere di grande aiuto. Antistaminici ed antiinfiammatori, inoltre, possono aiutare particolarmente. La loro assunzione non è però obbligatorio, ed è anzi consigliata esclusivamente a chi è soggetto a particolari disagi per via della sua allergia. Inoltre, questi prodotti vanno assunti solo quando necessario. Ad esempio, se sei allergico al pollino molto probabilmente il tuo medico di base ti consiglierà di usare antistaminici soltanto nella stagione primaverile, quando l’aria è più satura di spore. In casi di allergia più grave puoi ricorrere a delle iniezioni sottocutanee specifiche. Esse contengono una determinata quantità di allergene, e l’idea di base è abituare il tuo organismo alla sua presenza, così da desensibilizzarlo ed eliminare l’allergia. È comunque una soluzione drastica che solo il tuo dottore può consigliare. Se credi che questa possa essere una valida alternativa per il tuo caso, quindi, è consigliabile parlarne con uno specialista. Lui saprà sicuramente spiegarti come procedere e quale trattamento fa al caso tuo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui