Onicomicosi: sintomi, trattamento e prevenzione

Onicomicosi sintomi, trattamento e prevenzione

Infezione fungina delle unghie, nota anche come onicomicosi, è un problema che molto spesso attacca le unghie dei piedi. Raramente può verificarsi anche sulle unghie delle mani, ma una cosa importante da sapere è che si contrae molto facilmente ma per poterla eliminare ci vuole tantissimo tempo. Proprio per questa ragione è giusto sapere quali sono i primi sintomi di questa problematica, come possiamo effettuare il trattamento e più che altro come prevenire questa malattia che sicuramente non è piacevole.

Quali sono i sintomi dell’infezione fungina delle unghie

Tutte le persone dovrebbero sapere che purtroppo onicomicosi può essere presa quotidianamente da parte di tutti. Risulta essere una problematica che può capitare alle donne come gli uomini, agli adulti come bambini e purtroppo non guarda ne età né il genere. Molto frequentemente si può prendere nelle piscine, saune oppure nelle docce e bagni dove comunque c’è un flusso di gente abbastanza alto.

Quali sono i sintomi dell'infezione fungina delle unghieOltre questo sicuramente a rendere i funghi delle unghie proliferi sono le scarpe molto strette, fatte di plastica che fanno sudare i piedi. Un’altra caratteristica che fa scatenare questo tipo di problema sono anche le unghie con lo smalto sui piedi e sicuramente le unghie molto corte. Batteri e funghi sicuramente amano un posto buio, umido, sudato e allo stesso tempo avendo anche le unghie corte riescono a penetrare direttamente sotto l’unghia senza nessun tipo di problematica. Ma vediamo esattamente quali sono i primi sintomi che una persona può notare quando si ammala di onicomicosi:

  • Le unghie cambiano l’aspetto – diventano più dure e difficili da tagliare
  • Cambia anche il colore – partendo da una bianco più scuro si passa per il colore giallo per poi passare anche a un colore marroncino
  • Infezione si può spargere da un unghia all’altra – di solito prende prima e la quinta unghia che ti solito sono quelle che sono più esposte e toccano le scarpe, ma non raramente può infettare anche le altre unghie
  • L’odore è molto sgradevole
  • A volte la pelle diventa più secca
  • Prurito

Senza ombra di dubbio si tratta di una problematica non piacevole che deve essere assolutamente curata fin da subito. Appena notate dei primi sintomi oppure dei cambiamenti sulla vostra unghia che non sembra più come prima, vuol dire che è arrivato il momento di contattare uno specialista, in questo modo stiamo parlando di un dermatologo che sarà in grado di offrire una soluzione adeguata per poter eliminare onicomicosi in maniera del tutto efficace.

Trattamento sicuro e prevenzione efficace

Trattamento sicuro e prevenzione efficaceUna volta che si riscontra l’onicomicosi, quello che vogliono sapere naturalmente tutte le persone sono sicuramente i metodi di trattamento sicuro e allo stesso tempo la possibilità della prevenzione. Come abbiamo già accennato all’inizio, si tratta di una problematica che purtroppo non può essere curata a casa con dei metodi naturali che non risultano abbastanza adeguati per poter eliminare dei funghi. Proprio per questa ragione una volta che notate dei cambiamenti estetici nelle vostre unghie quello che dovete fare è andare direttamente dal dermatologo per poter verificare una cura insieme. Il dermatologo molto probabilmente prenderà un campione del fungo per poter esaminare esattamente di cosa si tratta e per darvi una cura adeguata. Come possibilità non raramente si possono utilizzare:

  • Dei cerotti
  • Delle soluzioni liquide che vengono spalmate sopra l’unghia infetta.
  • Se il dottore decide che queste soluzioni non sono adeguate può risultare efficace anche una soluzione farmacologica che viene presa attraverso le compresse.

Per quanto riguarda i tempi, una cura dei solito dura un minimo di 3 mesi. Per questa ragione le persone che sono infette devono avere molta pazienza. Purtroppo non bisogna scoraggiarsi se non si vedono dei cambiamenti entro le prime settimane perché se non si continua con il trattamento il fungo continuerà a proliferare e tornerà molto presto. Le soluzioni come i cerotti e liquidi che si spalmano direttamente sopra le unghie e possono essere comprati in farmacia anche senza la ricetta medica, però per un trattamento antibiotico oppure medicinale bisogna presentare una prescrizione da parte del dermatologo. Sicuramente quello che devono sapere le persone e i pazienti è il fatto che oltre ai bagni,  saune e piscine il problema della proliferazione dei funghi possono essere anche un basso sistema immunitario. Vediamo invece come si può prevenire questa tipologia di malattia:

  1. Non utilizzare molto spesso lo smalto sulle unghie perché i funghi amano i posti bui
  2. Fare la pulizia quotidiana e lavare spesso i piedi
  3. Utilizzare le scarpe traspiranti, non plastificate che fanno sudare molto i piedi
  4. Effettuare la pulizia delle scarpe frequentemente per eliminare i funghi residui
  5. Utilizzare il talco per asciugare la pelle e non farla rimanere umida
  6. Utilizzare dei saponi e detersivi delicati per non rovinare la pelle
  7. Non tagliare molto corte le unghie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui