Contorno occhi: come proteggerlo?

La pelle del viso è tendenzialmente molto più delicata rispetto a quella del corpo, non tanto per le differenti caratteristiche fisiche (salvo il caso delle aree definite contorno occhi, o zona perioculare, e il contorno labbra, o zona perilabiale), quanto perché sostanzialmente è sempre esposta agli attacchi degli agenti esterni. Per questo motivo proprio il volto è la parte del corpo dove, se non trattato per tempo nella maniera corretta, sono maggiormente visibili gli antiestetici segni del tempo, a cominciare dalle fastidiose rughe a zampa di gallina.

Ma quali sono i fattori che stimolano un invecchiamento precoce del viso? Esistono dei metodi, anche naturali, che possono aiutarci a contrastarlo e quindi a proteggere la pelle del volto? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande prendendo nello specifico in considerazione una delle due zone più sensibili, ovvero il contorno occhi.

Contorno occhi come proteggerlo

Parlando di contorno occhi…

Diceva un proverbio popolare che gli occhi sono lo specchio dell’anima. Nulla di più vero! Basti pensare che la prossima frontiera degli studi sull’intelligenza artificiale sarà proprio quella di far capire ai robot le reali intenzioni della persona basandosi anche sull’espressione del volto oltre che sul parlato. Sia che ci si riesca (e i nuovi studi sembrerebbero dare riscontri al momento positivi) sia nel caso in cui non ci si riesca, è indubbio che il viso sia la parte più espressiva dell’intero corpo umano.

Questo aspetto però, unito a caratteristiche organolettiche del tutto particolari, comporta anche un sovraccarico costante dei muscoli dell’area che, se non correttamente supportati, possono cedere anticipatamente ed invecchiare prima del tempo. Considerando che la zona è naturalmente predisposta al ristagno di sangue e liquidi è facile che insorgano inestetismi quali borse, occhiaie e rughe.

La cute del contorno occhi, infatti, è decisamente più sottile delle altre (0,3 millimetri contro 1 – 1,6 millimetri di media) e per questo sia la concentrazione di fibre elastiche (tra cui il collagene), sia il grasso sottocutaneo che la circolazione del sistema linfatico risultano molto inferiori alla norma.

… e di come prendersene cura

Essendo questa parte del corpo molto delicata, necessita di cure preventive molto anticipate. Generalmente tra i ventotto e i trent’anni è il momento migliore per ottenere benefici prolungati nel tempo. Fortunatamente in commercio esistono numerosi prodotti e terapie, ma bisogna scegliere con attenzione perché si potrebbe correre il rischio di alterare ulteriormente il già precario equilibrio dell’area.

e di come prendersene curaCome primo aspetto, è bene proteggere la pelle del contorno occhi da quelli che sono gli agenti esterni quali inquinamento, temperature troppo calde o troppo fredde e applicazioni frequenti di make up. Via libera dunque a prodotti elasticizzanti (possibilmente non untuosi), creme idratanti e occhiali da sole (che non solo proteggono la pelle, ma anche gli occhi dall’eccessiva luce).

In casi estremi può intervenire anche la chirurgia di tipo estetico, non per forza invasiva, che grazie a trattamenti localizzati può intervenire con facilità al livello topico (esattamente dove serve). Tra i trattamenti principali possiamo annoverare i filler, ovvero iniezioni di determinati principi attivi, il botulino (o più propriamente tossina botulinica) e il laser. Se invece optiamo per un vero e proprio intervento chirurgico non possiamo non parlare di lifting (nei quali viene tesa la pelle ormai cadente) e mini lifting antirughe, ma anche blefaroplastica.

Un ulteriore aiuto dalla natura

Anche in questo caso è utile seguire poche, semplici regole per la cura generale dell’organismo che, di riflesso, possono essere utili anche per proteggere la pelle del contorno occhi: mangiare sano (molte, molte verdure e acqua naturale), muoversi spesso e limitare il fumo (anche se sarebbe meglio eliminarlo del tutto).

Se siete restii agli interventi di medicina estetica (più o meno invasiva), tenete conto che ci sono dei rimedi naturali utilissimi per prevenire l’invecchiamento cutaneo. Il cetriolo e la patata sono degli ottimi alleati: basta tagliare una fetta per ciascun occhio e applicarla per una decina di minuti per ottenere subito giovamento. La rosa mosqueta è un ingrediente molto usato tanto in erboristeria quanto nell’industria estetica per la cura della pelle visto il suo alto contenuto in vitamina C e le sue proprietà antiossidanti e rigenerative.

Qualsiasi sia la situazione del vostro contorno occhi, ricordatevi che il benessere di ogni parte del corpo parte in primis dalla vostra situazione emotiva: stress, ansie e nervosismi quotidiani agiscono sul fisico tanto quanto l’inquinamento e gli agenti esterni. Prendetevi cura di voi e il vostro corpo ricambierà con gioia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui