Come prendersi cura dei piedi – una guida pratica per la cura dei piedi

I piedi sono una parte fondamentale del nostro corpo, perché reggono il peso di tutto lo scheletro e sono esposti a irritazioni e ferite. Spesso si tende a considerare soltanto all’aspetto estetico e dei piedi, andando a fare la pedicure per togliere i calli, oppure per mettere lo smalto. Ma in realtà i piedi hanno bisogno di cure e attenzioni anche su altri livelli. ​ I piedi hanno bisogno di molta cura soprattutto per ciò che riguarda la loro idratazione, perché la pelle qui è più spessa e tende spesso a screpolarsi, a tagliarsi con la possibile comparsa poi di occhi di pernice, pelle morta, e fessure che possono dar luogo a infezioni o a funghi. Infatti, sulle dita e sui talloni c’è uno strato di epidermide cornea molto spesso.

Come prendersi cura dei piedi - una guida pratica per la cura dei piedi

Il pediluvio come rimedio casalingo

Uno dei modi ideali, casalinghi e soprattutto a costo zero per curare i propri piedi a casa è quello di fare un pediluvio ogni sera. Gli ingredienti più indicati sono semplicemente acqua tiepida e sale grosso, meglio ancora se proveniente dal Mar Morto perché eccezionalmente ricco di minerali. Il pediluvio salato rinfresca i piedi, rassoda la pelle, li sgonfia e porta un benessere generale a tutto l’organismo. In alternativa, Il pediluvio può essere creato sempre con acqua tiepida o calda, e qualche goccia di olio essenziale, sono perfetta ad esempio l’olio essenziale di lavanda, l’olio di Tea tree che è anche antibatterico, oppure Oli a base di agrumi come l’arancia amara e il bergamotto. Basta aggiungere qualche goccia di olio all’acqua calda, e poi immergere i piedi. È importante non tenere però i piedi a lungo nell’acqua, non si dovrebbero superare i 15 minuti perché c’è rischio di abbassare la pressione. Per quanto riguarda invece la pelle, è importante fare un pedicure almeno una volta alla settimana lavando e asciugando i piedi senza strofinare, e eliminare le la pelle morta con l’apposito accessorio. È utile poi fare un peeling ai piedi con dei prodotti specifici.

Come fare il pedicure

Il pedicure va fatto con cura, e le pellicine sulle unghie vanno spinte all’indietro delicatamente e meglio ancora se con un po’ di lanolina è un bastoncino di legno di arancio. ​ dopo aver completato il manicure e la cura dei piedi, applicare una crema idratante​ neutra, che lascia la pelle dei piedi morbida a lungo. Questa operazione va fatta con calma, massaggiando tutti i piedi fino a quando non si assorbe la crema, insistendo in particolare sulle dita. La circolazione migliorerà e ci si sentirà molto rilassati. Come fare per mantenere i piedi idratati? la pelle dei piedi ha la tendenza ad avere una rapida cheratosi quindi è fondamentale applicare la crema sia al mattino che alla sera.

Come fare il pedicureLa crema della sera dovrebbe essere più ricca quindi è utile mettere una maschera e poi coprire i piedi con dei calzini di cotone e tenerli per tutta la notte. Al mattino i piedi saranno idratati e morbidi. Anche le unghie hanno molta importanza, vanno curate e tagliate in modo corretto per evitare di avere le unghie incarnite. Per tagliare le unghie dei piedi bisogna utilizzare le apposite tronchesine con la punta arrotondata. ​ le unghie dei piedi non vanno tagliate sotto alla pelle, anzi va mantenuto sempre un minimo che sporge oltre alla punta dei piedi. Bisognerebbe evitare anche di arrotondare gli spigoli, per evitare il fenomeno delle unghie incarnite.

È anche sconsigliato utilizzare la pietra pomice, perché la sua struttura porosa può dare luogo alla proliferazione di batteri. ​ Tra i problemi più diffusi ai piedi vi sono i calli e i duroni. I duroni sono delle parti dure della pelle che hanno una forma conica, che sono molti dolorosi. Di solito si formano in seguito al contatto prolungato con le scarpe. ​ il modo ideale per eliminare i duroni è fare un bagno ai piedi, poi asciugarli e applicare gli appositi cerotti. Questo trattamento va ripetuto ogni due o tre giorni, ed è importante grattare via la superficie del durone ripetutamente. Nel caso in cui questo trattamento non fosse sufficiente è utile consultare​ un​ apposito professionista come un podologo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui