Piedi sopra i 50 anni – i disturbi più comuni

Piedi sopra i 50 anni - i disturbi più comuniCon l’avanzare degli anni si sa molto bene che il nostro corpo, epidermide e tutto l’organismo subiscono una trasformazione che nessuno può arrestare. Tutto ciò si può attribuire anche ai nostri piedi che molto spesso vengono sottovalutati. Il limite oppure il confine possiamo dire che sono i 50 anni e dopo quella età possiamo verificare tutti i cambiamenti, eventuali disturbi e notare se abbiamo fatto bene fino adesso oppure se abbiamo trascurato i nostri piedi. Molti pensano che non c’è bisogno di curare i piedi perché comunque sono la parte meno importante del nostro corpo, ma non è così perché possono cambiare, possono essere soggette alle infezioni batteriche e fungine. Allo stesso tempo possono mostrare delle diverse deformità che oltre al dolore sono anche esteticamente molto brutte e possono portare addirittura ai problemi di mobilità.

Cambiamenti e consigli

Cambiamenti e consigliUno dei primi cambiamenti che possiamo notare nei nostri piedi è sicuramente legato alla pelle. Sappiamo che con l’età purtroppo perdiamo una proteina molto importante e che si chiama collagene e che fa diventare la nostra pelle molto secca, piena di crepe, molto moscia, non più elastica, piena di rughe e tutto ciò va a influire anche sulle unghie che diventano molto più dure e difficili da tagliare e da curare. Proprio per questa ragione sopra i 50 anni non raramente si deve andare frequentemente a effettuare una pedicure curativa ed estetica in modo tale da avere i piedi e le unghie presentabili e belli.

  • Calli – oppure duroni, possiamo dire che essi altrettanto vengono molto spesso e sono associati naturalmente alla pelle secca o diverse malattie secondarie che abbiamo, come l’eccesso del peso, diabete oppure reumatismi. Anche se i calli di solito sono molto piccolini purtroppo possono andare direttamente nella profondità della pelle e provocare dolore e fastidio, bruciore e anche un colore marroncino che non è assolutamente bello da vedere. Tutto ciò sarebbe possibile eliminare non portando più i tacchi e assumendo di più vitamina A che può essere un ottimo alleato sia per la pelle ma anche per eliminare i duroni
  • Pedicure – sono delle cure che sono effettuate dalle persone specialiste che sanno esattamente come pulire bene il piede eliminando i duroni, la pelle morta, eliminando eventuali calli con dei strumenti professionali che sicuramente noi non abbiamo a portata di mano. Dopo i 50 anni comincia a essere uno degli appuntamenti che purtroppo non deve essere assolutamente perso
  • Podologo – quando parliamo di questa tipologia di specialisti è giusto visitarli perché fanno un esame approfondito del piede che può mostrare eventuali modifiche che possono essere i segni del tempo dandoci fastidio. In base ai test effettuati ci può dire cosa fare, se andare dal fisioterapista oppure se utilizzare delle solette e plantari ortopedici che possono essere di grande aiuto per correggere sia la postura ma anche il dolore

Unghie incarnite e alluce valgo

Unghie incarnite e alluce valgoLe unghie incarnite diventano davvero selvagge e con l’avanzare dell’età purtroppo diventano una difficoltà quotidiana. Tutto ciò a causa di una crescita non regolare oppure a causa delle scarpe troppo strette che abbiamo utilizzato per molto tempo. Il problema è che l’unghia inizia a crescere in direzione sbagliata invece di uscire fuori va direttamente a colpire la carne creando dei dolori ma anche le infiammazioni molto serie. Per venire incontro a noi stessi e poter eliminare e prevenire questo problema è giusto stare molto attenti quando si accorciano le unghie in modo tale da arrotondarle in maniera giusta, non accorciandole troppo. Oltre questo anche consigliato la visita da un estetista a fare la pedicure che saprà esattamente come modificare l’andamento della unghia correggendola in maniera adeguata e facendola crescere normalmente senza più fastidio.

Alluce valgo può venire anche nell’età più giovane, ma sicuramente questo tipo di deformità è più pronunciato dopo i 50 anni quando i piedi ormai cominciano a deformarsi insieme alle articolazioni e alle ossa. Capita che la curvatura dell’alluce presenta questi difetti che possono dare tantissimo fastidio alle persone non permettendoli più di indossare le scarpe chiuse ma nemmeno di muoversi in maniera semplice come prima. Purtroppo una delle soluzioni e forse l’unica è:

  1. L’operazione che però può essere una cosa molto seria e dolorosa. Prima di tutto bisogna fare un esame determinando il grado della deformazione.
  2. Si può fare una semplice fisioterapia per aiutare a mobilizzare il nostro corpo
  3. Kinesio Taping che sono degli elastici che possono essere messi nel piede in modo tale da correggere le ossa e stimolare i muscoli a lavorare in maniera del tutto regolare.
  4. Le solette invece altrettanto possono essere stimolanti per correggere i piedi per eliminare il dolore

Sperone calcaneare sono delle crescite di ossa che si formano a causa di traumi che subisce il tallone. Possono infiammarsi e creare molto dolore alle persone che ce l’hanno e bisogna utilizzare solette, fare l’esame del piede, massaggiare il polpaccio e non utilizzare molto i tacchi alti che possono dare fastidio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 16 = 20