Orgasmo femminile: come si presenta e quanto dura?

Orgasmo femminile come si presenta e quanto duraAnche se si può distinguere tra l’orgasmo vaginale e clitorideo, bisogna comunque sapere far arrivare la donna all’orgasmo e riconoscere quando esso realmente succede. Ci sono moltissimi fattori ai quali bisogna prestare attenzione e allo stesso tempo sapere che ci sono diversi modi per poterlo raggiungere tra i quali: sesso orale, anale, vaginale, masturbazione, stimolazione del punto G e penetrazione. Molti associano l’orgasmo femminile alle urla e sospiri profondi, ma non è proprio così. Esiste una vasta gamma di sintomi naturali, che sono difficili da nascondere o da fingere. Più che altro le urla e i respiri si possono fingere, ma non il resto che il corpo ci segnala.

Come riconoscerlo

Quando una donna riesce a raggiungere l’orgasmo, ci sono dei diversi sintomi corporei che possono essere notati e che fanno capire che si è arrivato all’apice del piacere. Per tutti gli uomini, ma anche per le donne che magari non lo sanno cosa aspettarsi esattamente, questi sono solo alcuni degli esempi:

  1. Battito cardiaco accelerato – sia il polso che il battito aumentano in maniera molto veloce
  2. Respiro veloce – si respira in maniera accelerata, come dopo una corsa
  3. Rossore – è una cosa spontanea, visto che aumenta il battito cardiaco ma anche la pressione sanguigna, che porta alla maggiore circolazione del sangue. Molto spesso capita il rossore nel viso e nelle guance
  4. Contrazioni e crampi vaginali – arrivano una volta arrivati all’apice e quando arriva l’orgasmo
  5. Leggero aumento della temperatura corporea – non raramente può capitare che durante l’eccitazione e l’orgasmo il corpo diventa più caldo e la temperatura corporea si alza leggermente
  6. Lieve sudore – che si tratta di un’attività fisica, non ci sono dubbi, ma allo stesso tempo di una cosa molto piacevole che ci può far sudare poco poco

Come riconoscerlo

La bellezza e la potenza delle donne sta nel fatto che a volte riescono ad avere degli orgasmi multipli con grande piacere sia per loro, ma anche per i loro partner durante il sesso. Si deve anche capire che per arrivare al punto cruciale ossia all’apice del piacere, la donna deve passare tra le diverse fasi tra le quali:

  • Eccitazione – una volta che la donna comincia a eccitarsi, anche il suo corpo successivamente si preparerà per l’atto del sesso. È una cosa che non sempre succede e non spesso le donne devono essere stuzzicate per molto tempo per poter arrivare a questa fase, che non è altro che preludio di tutto quanto.
  • Preparazione del corpo e organismo – una volta eccitato, anche il corpo della donna si modifica, il tono muscolare cambia, il battito accelera pian piano e la pelle diventa rosea. I capezzoli diventano più duri e il respiro si aumenta.
  • Orgasmo – una volta arrivati, questo è il culmine del corpo e organismo femminile che come abbiamo letto porta non solo piacere ma anche grandi cambiamenti
  • Rilassamento – per poter riportare il corpo e organismo nella fase iniziale, ci vogliono circa 10 o 15 minuti, dopo di che tutto torna come prima. Il battito risulta regolare, il respiro è normale e il rossore scompare.

Differenze tra orgasmo femminile e quello maschile

Anche se si potrebbero definire come abbastanza simili, l’orgasmo delle donne e quello degli uomini comunque ha delle differenze nette.

  • Capacità innata – appartiene agli uomini che in maniera naturale e innata possono raggiungere l’orgasmo senza nemmeno sapere cosa esso sia e come funziona
  • Imparare ad arrivarci – le donne non possono arrivare all’orgasmo in maniera innata, ma devono imparare ad arrivarci, conoscendo il proprio corpo e la mente. A volte risulta essere un connubio non semplice da raggiungere se non ci si conosce bene, se il partner non è quello giusto, se l’atmosfera non è delle migliori, se ci sono dei disturbi circostanti.

Differenze tra orgasmo femminile e quello maschileProprio a causa di tutto ciò, non raramente capita che le donne per la prima volta riescono a trovare piacere solo dopo i 30 anni. Ci sono anche i casi isolati, dove le bambine e adolescenti contraendo per caso dei muscoli vaginali e in maniera incosciente, riescono ad arrivare all’orgasmo senza la necessità alcuna della penetrazione, ma solo grazie alla conoscenza del proprio corpo e tutti i  muscoli che abbiamo sia dentro che fuori di noi. I veri conoscitori del sesso, del corpo e dell’orgasmo sanno molto bene che esistono diversi modi e metodi per poter arrivare all’apice del piacere e che non sempre deve essere collegato con le credenze che si hanno. Quello che tutti dovrebbero sapere è che le donne e il sesso, l’orgasmo e il piacere sono un tema che deve essere studiato in maniera approfondita perché ne esistono davvero dei tantissimi tipi. Che le donne e gli uomini sono diversi non solo fisicamente, ma anche mentalmente, lo conferma anche il fatto che arrivano al piacere in due modi completamente diversi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui