Orecchio interno – costruzione e funzioni

L’orecchio interno, come anche l’orecchio esterno e quello medio, ha la fondamentale funzione della percezione uditiva, perché è il luogo in cui arrivano le onde sonore. Inoltre, l’apparato vestibolare dell’orecchio interno è responsabile del senso di equilibrio. L’orecchio interno è la parte più profonda dell’orecchio, e si divide in apparato vestibolare e coclea, o chiocciola. La chiocciola si chiama anche labirinto membranoso. La coclea è la sede di un fluido esterno che si chiama perilinfa, e di uno interno che si chiama endolinfa. La perilinfa ha l’importante compito di ammortizzare gli urti tra le strutture dell’orecchio e le ossa circostanti, mentre l’endolinfa è fondamentale per percepire suoni e per regolare l’equilibrio del nostro corpo.

Orecchio interno - costruzione e funzioni

L’apparato vestibolare dell’orecchio è l’organo che sovraintende al controllo dell’equilibrio. È costituito da vestibolo e dai canali semicircolari. Il vestibolo comprende due vescicole l’utricolo e il sacculo. I canali semicircolari, sono orientati ad angolo retto con ciascuno degli altri due. La coclea, è la struttura dell’orecchio che è responsabile della percezione dei suoni. È composta da tre camere, la scala vestibolare, il dotto cocleare e la scala timpanica. Il dotto cocleare e delle tre camere molto importante perché permette la percezione uditiva.

A che cosa serve l’orecchio interno?

L’orecchio interno è il responsabile del mantenimento dell’equilibrio, e della corretta posizione del corpo nello spazio che ci circonda. L’elemento più importante dell’orecchio interno è il labirinto. Il labirinto è composto da una piccola parte nell’orecchio che si trova nell’osso temporale. Questo elemento contiene i recettori che permettono sia di udire che di avere il senso dell’equilibrio. Si tratta di un elemento costituito da membrana e da ossa e da diversi elementi al suo interno. Vi è una vite coclea, che permette di ricevere suoni che danno il senso dell’equilibrio, e del vestibolo, che è una cavità dalla forma irregolare collegata da una parte con la chiocciola e dall’altra con canali semicircolari. Il compito principale del labirinto vestibolare è quello di mantenere l’equilibrio statico. I canali semicircolari membranosi sono lunghi fino a 2 cm e permettono di mantenere l’equilibrio in movimento.

Che cos’è la chiocciola o coclea?

La chiocciola si chiama anche coclea, e si avvolge a spirale intorno a un nucleo di osso a forma di cono. La base di questo cono corrisponde al fondo del condotto uditivo interno, mentre L’asse è rivolto in avanti. La chiocciola si trova nell’orecchio interno e prende il nome dal fatto che ha una forma a spirale. Questa chiocciola contiene 20.000 cellule ricettive che hanno il compito di ricevere i suoni, e ciascuna è specializzata in vibrazioni con frequenze e intensità diverse. Queste cellule permettono di distinguere il colore, l’intensità e il tono dei suoni che riceviamo. L’orecchio interno comprende anche i recettori del senso di equilibrio. I tre canali semicircolari si suddividono in anteriore, posteriore e laterale, e sono riempiti di liquido.

Che cos’è la chiocciola o cocleaQuesti canali permettono di percepire il senso dello spazio perché reagiscono alla rotazione del corpo. Gli organi che invece si trovano nel vestibolo della chiocciola permettono di percepire i cambiamenti di posizione in linea retta verso l’alto e verso il basso. Il labirinto è un organo molto delicato dell’orecchio interno. Il liquido contenuto al suo interno si muove in base al movimento del corpo sia lineare che rotatorio. Il liquido contenuto nel labirinto si chiama perilinfa, ed è un insieme di formazioni nervose, connettive ed epiteliali. Le cellule contenute nel labirinto reagiscono a un movimento, inviando un impulso al cervello che lo traduce come movimento.

È importante quindi che vi sia un funzionamento perfetto e una collaborazione ottimale tra il labirinto e il cervelletto che è responsabile della coordinazione dei movimenti, e permette la corretta posizione del nostro corpo.  L’orecchio interno, è poi innervato grazie al nervo vestibolo cocleare. Questo nervo ha una struttura nervosa che si divide in nervo vestibolare superiore, nervo vestibolare inferiore e nervo cocleare. Il nervo vestibolare superiore e quello inferiore, trasmettono i segnali nervosi all’encefalo, mentre il nervo cocleare trasmette i segnali nervosi dalla coclea all’encefalo. Inoltre, l’orecchio interno è vascolarizzato cioè ha una rete di vasi arteriosi che portano il sangue ossigenato. In particolare il sangue ossigenato arriva all’orecchio interno tramite la branca timpanica anteriore della arteria mascellare, la branca stilo mastoidea dell’arteria auricolare, la branca petrosa dell’arteria meningea media e l’arteria labirintica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui