Ernia: tipi di ernia, loro sintomi e posizione

Ernia tipi di ernia, loro sintomi e posizionePer saper riconoscere i sintomi e diverse tipologie di ernia bisogna anche sapere di cosa si tratta esattamente. Quando si parla di questa tipologia di disturbo è di grande importanza riconoscere che un ernia non è altro che spostamento di un qualsiasi organo all’interno del nostro corpo oppure un tessuto che si espande fuori dal suo posto principale ossia da quello dove dovrebbe essere. A volte possono essere una cosa congenita e a volte purtroppo si può anche sviluppare a causa di movimenti oppure degli sforzi che uno effettua. Questo problema può essere sentito sotto la pelle e a volte si vede anche, in questo modo parliamo di ernie esterne mentre quelle interne sono quelle che si trovano all’interno del nostro corpo e non sono visibili all’occhio nudo.

Come riconoscere i primi sintomi

Risulta molto importante riconoscere i primi sintomi dell’ernia proprio per poterla distinguere rispetto alle altre cose e malattie, ma anche per poter andare direttamente dal vostro medico e sapere quando rivolgersi a uno specialista per poter curare questa tipologia di problema. Come primi sintomi possiamo parlare di:

  1. Un dolore davvero forte – specialmente quando si prendono degli oggetti pesanti, quando uno utilizza molto i muscoli, quando deve andare in bagno, quando si fa della tosse molto forte oppure quando si sforza il proprio corpo
  2. Oltre questo si può sentire anche una specie di bruciore quando si toccano le escrescenze che si trovano sotto la pelle, e poi la cosa molto importante è che questa escrescenza che si trova sotto la pelle è abbastanza è morbida e a volte si può direttamente spostare un poco poco da una parte all’altra

Come riconoscere i primi sintomi

Tutti questi sintomi si possono manifestare nonostante si trattasse di diverse tipologie di ernia. Ma vediamo allora quali sono quelle che sono più frequenti:

  • Ernia della colonna vertebrale – è una cosa che succede molto spesso e capita praticamente quando il disco della schiena si sposta fuori dal proprio luogo. Questo purtroppo causa dolori davvero insopportabile specialmente nelle parti più basse della schiena
  • Poi abbiamo ernia cerebrale – che si può manifestare all’interno del cranio e purtroppo risulta essere molto pericolosa
  • Abbiamo l’ernia dell’ombelico – purtroppo può essere una malattia genetica e capitare anche ai bambini molto piccoli. Non raramente però capita anche alle madri che portano molto spesso in braccio i bambini di un peso elevato facendo uscire in questo modo l’ernia direttamente sull’ombelico
  • Abbiamo l’ernia addominale – che è quella che lo stesso riesce a portare dei dolori davvero incredibili e può essere manifestata sia davanti oppure anche nella parete dell’addome che si trova dietro.

Tutte queste tipologie di ernia tipologie possono capitare molto spesso alle persone, e per questa ragione dovrebbero essere curate in maniera tale da eliminare i dolori, sintomi e qualsiasi altro fastidio.

Altre tipologie dell’ernia

Tra quelle elencate possiamo parlare anche:

  • Dell’ernia della zona di perineo – che praticamente molto spesso capita dopo un intervento chirurgico in quella zona e si traduce in un gonfiore che purtroppo viene nella zona del retto e la vagina. Spesso compare nelle donne anziane ma non raramente può capitare anche alle persone giovani.
  • Ernia del nervo sciatico o ernia sciatica – questo si sviluppa in maniera poco sintomatica ossia non si sentono molto quei sintomi che abbiamo detto prima ma allo stesso tempo si sente un po’ di pressione nella zona dei glutei oppure un po’ più sopra. Il dolore che si sente è raro e lieve, e per questa ragione vi invitiamo di andare subito dal dottore appena sentite un cambiamento diverso dal vostro quotidiano.

Altre tipologie dell'erniaOltre a quella esterna possiamo parlare anche delle ernie interne e fra quelli purtroppo si parla degli organi che si spostano verso il torace dove praticamente parliamo anche del diaframma che si sposta da un lato e si espande verso l’esofago. Sempre molto frequente anche l’ernia intrappolata che si trova nel sacco dell’intestino e molto spesso può causare delle conseguenze molto serie come la morte. Proprio per questa ragione vi stiamo informando di tutte le tipologie di ernia in modo tale da poterla curare e non imbattersi a delle complicanze incurabile. Per quanto riguarda infatti l’ernia intrappolata oltre ai sintomi normali che abbiamo già spiegato precedentemente si possono verificare anche:

  • mal di testa
  • vomito
  • nausea
  • fortissimi dolori allo stomaco e addome
  • a volte non si possono verificare anche problemi col funzionamento intestinale
  • non c’è la possibilità di drenare l’ernia come di solito capita con le altre tipologie perché non è morbida ma diventa anche abbastanza dura

Proprio per questa ragione è giusto verificare qualsiasi sintomo e stare sempre attenti, contattare i medici appena notate dei cambiamenti e allo stesso tempo non avere paura di combattere fin dall’inizio le problematiche del genere. In questo modo si potrà andare avanti anche senza dolore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

2 × 5 =