7 cose che il tuo fegato ama

7 cose che il tuo fegato ama

Il fegato, molto spesso trascurato, è uno tra gli organi vitali più importanti: tra i suoi compiti troviamo la sintetizzazione delle proteine necessarie al processo di coagulazione del sangue; è il luogo in cui si depositano le riserve di ferro e di alcune vitamine liposolubili (come le vitamine A, D, E e K); è sempre il fegato a produrre circa la metà del colesterolo presente nel corpo, importante sia per la sintesi degli ormoni sessuali sia per il corretto funzionamento del processo digestivo; è sempre il fegato a svolgere una fondamentale funzione depurativa per l’intero organismo, dando il via all’eliminazione delle sostanze negative presenti nel corpo (con l’aiuto della bile, con conseguente espulsione attraverso le feci, o con il supporto del sangue, filtrato dai reni, ed eliminazione attraverso la minzione).

Prendersi cura del proprio fegato

Prendersi cura del proprio fegatoPartendo dalla massima secondo cui “prevenire è meglio che curare”, come ci si può accorgere che il nostro fegato ha bisogno di aiuto? Ebbene, a meno che questo organo non risulti ingrossato, i sintomi di un affaticamento non sono così facilmente individuabili come tali: colorito spento; stanchezza generale; mal di testa; digestione rallentata; capelli opachi o deboli; pelle secca; unghie fragili e tendenti alla rottura.

Fortunatamente non si tratta di niente di irreparabile: con pochi semplici accorgimenti quotidiani è possibile aiutare e supportare il fegato in tutte le sue funzioni. Vediamo insieme come.

I 7 alleati principali del fegato

Gli alimenti che possono essere considerati alleati perfetti per il fegato possono essere divisi in due categorie principali: quelli antiossidanti, in grado di limitare l’azione corrosiva dei radicali liberi generati durante le varie fasi metaboliche; quelli con funzione depurativa, in grado di stimolare l’espulsione dall’organismo delle tossine che si accumulano quotidianamente.

Alimenti con funzione antiossidante

Tra i principali alimenti con funzione antiossidante utili per il fegato troviamo senza ombra di dubbio gli agrumi: i limoni (ma anche il pompelmo, grazie al suo contenuto di naringerina) sono dei veri e propri toccasana perché contribuiscono a rigenerare le cellule di questa ghiandola fondamentale. Una buona abitudine è quella di bere una limonata fatta con una tazza d’acqua calda al mattino appena svegli, quindi aspettare una mezz’ora prima di consumare la colazione.

I 7 alleati principali del fegatoAltri alimenti con funzione antiossidante consigliati per il benessere del fegato sono i frutti “rossi” (arance, mirtilli, fragole, lamponi, prugne, pompelmi rosa, more, melone, mele e pere). In aggiunta alla loro funzione antiossidante, le mele sono un eccellente frutto grazie anche alla pectina: questa sostanza riesce a legarsi ai metalli pesanti contribuendo alla loro eliminazione.

Gli Omega-3 sono un eccellente alleato per il nostro organismo anche in questo frangente: in particolare un consumo regolare di salmone, sgombro, sardine, merluzzo, tonno, oltre ad aiutare il fegato con la loro funzione antiossidante (supportando la ghiandola nel metabolismo dei lipidi), contribuisce ad allungare la vita!

Alimenti con funzione depurativa

Non solo come “scaccia-vampiri”, non solo per tenere lontani vicini indesiderati, ma l’aglio è uno tra i più potenti alleati che la natura abbia messo a nostra disposizione: l’allicina, una delle sostanze contenute negli spicchi, è un eccellente antibiotico, i cui effetti sono conosciuti sin da metà Ottocento; in più l’aglio è estremamente ricco in sostanze minerali e oligominerali. Sul fegato questa pianta agisce come stimolante degli enzimi del fegato, contribuendo al processo di eliminazione delle sostanze di scarto.

Carciofi (grazie alla cinarina) e spinaci (ricchi di sostanze antiossidanti) sono ottimi alleati del fegato perché stimolano entrambi la produzione di bile. Questa sostanza svolge due importanti funzioni: contribuisce all’assimilazione dei grassi alimentari e in generale alla digestione dei cibi, ma stimola anche l’eliminazione attraverso le feci degli scarti (metalli pesanti, tossine, farmaci, colesterolo ecc.).

Quando si parla delle uova si apre sempre un certo dibattito: fanno bene o fanno male? Chi le può mangiare e con che frequenza? Ebbene, se non si è allergici o si soffre di particolari patologie le uova sono un eccellente nutrimento adatto davvero a tutti. Tra le altre cose, ricche di proteine, colesterolo e, per quello che interessa in questo contesto, di numerosi amminoacidi epatoprotettori che aiutano il fegato nella sua funzione depurativa.

Anguria, papaya e avocado sono tre frutti che contribuiscono all’assimilazione del glutanione, potente sostanza antiossidante che ha anche la capacità di legarsi ai metalli pesanti, favorendone una corretta espulsione.

Dunque, adesso che vi abbiamo dato qualche strumento in più siete pronti a prendervi cura anche del vostro fegato?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui